martedì 3 maggio 2016

WHY YOU NEED A FASHION DESIGN PROCESS METHOD


Fashion collage by the author
Un’idea illumina la nostra mente, per un attimo rimaniamo folgorati dalla prospettiva di creare qualcosa di unico. 
Si, ma come?

An idea enlightens our mind, for a moment we are dazzled by the prospect of creating something unique. 
Yes, but how?


Con la propria unica e spiccata fantasia un fashion designer può immaginare gli abiti come se fossero già indossati e pronti per la passerella, può “vedere” ogni movimento della stoffa, la luminosità del colore e il bagliore dei ricami e delle applicazioni.

With its unique and strong imagination a fashion designer can imagine the clothes as if they were already worn and ready for the catwalk, he can "see" each movement of the fabric, the brightness of color and the glow of the embroideries and applications.

Caroline Trentini by Rebecca Coltorti

Il vestito però non può solo essere  un frutto dell’immaginazione, per essere “vivo” esso deve essere trasformato in un oggetto fatto di materiali reali, deve sottostare a regole fisiche ed esigenze tecniche ben precise.

The dress, however, can not just be a figment of the imagination, to be "alive" it must be transformed into an object made of real materials, must be subjected to physical rules and very specific technical needs.


Per citare Bruno Munari, maestro del design italiano e gran divulgatore della metodologia progettuale:
“La fantasia non ha limiti e non tiene conto delle possibilità di realizzazione dell’idea fantastica, mentre la creatività richiede un’inventiva più sottile dovendo realizzarsi nelle forme della tecnica e dei materiali”

To quote Bruno Munari, a master of Italian design and great popularizer of design methodology:
"The imagination has no limits and does not take into account the possibility of realization of the idea fantastic, while creativity requires more subtle inventiveness having to be realized in the technical forms and materials"


Bruno Munari's fantasy

Per riuscire a trasformare qualcosa di irreale in qualcosa di tangibile abbiamo bisogno di compiere una serie di azioni in una determinata sequenza, ovvero dobbiamo intraprendere un percorso.  Il metodo progettuale si potrebbe semplicemente indicare come il navigatore per seguire la strada giusta. Esso sarà una guida costante che ci accompagnerà per non farci fare inutili deviazioni, per permetterci di realizzare il nostro obiettivo.

To be able to transform something unreal into something tangible we need to make a series of actions in a certain sequence, or rather we have to take a path. The method of design it could simply indicate how the navigator to follow the right way. It will be a constant guide who will accompany us to prevent us from make unnecessary detours, to enable us to achieve our goal.

Fashion design sketches & fabric swatches

Il metodo progettuale è un processo volto a risolvere determinate problematiche legate alla semplice domanda:
“Come trasformo la mia idea in qualcosa di concreto?”
Con un approccio scientifico, un modo di ragionare sistematico, le possibilità di risolvere la questione sono maggiori rispetto ad un approccio sperimentale e casuale (anche se ovviamente la sperimentazione e l’innovazione sono parte integrante del processo creativo).

The project method is a process aimed at resolve certain problems related to the simple question:
"How do I turn my idea into something concrete?"
With a scientific approach, a systematic way of thinking, the opportunity to solve the issue are more compared to an experimental and casual approach (although of course the experimentation and innovation are an integral part of the creative process).

Zandra Rhodes prints sketches

Lo sviluppo di un metodo e di tecniche progettuali anzi permette di rafforzare le fondamenta stessa dell’idea, attraverso l’uso della creatività. Se l’intuizione di base è forte e merita una continuazione nella realtà, attraverso l’iter progettuale essa diventerà più che una sola possibilità, sarà espressione del possibile.

The development of a method and design techniques rather allows strengthen the foundations of the idea, through the use of creativity. If the basic intuition is strong and deserves a continuation in reality, through the design process it will become more than a chance, it will be an expression of the possible.

Zandra Rhodes at work on prints

Creare un progetto di design può essere una sfida affascinante. L’estetica, la creatività e l’innovazione devono incontrare le esigenze di funzionalità del prodotto, le caratteristiche del materiale e delle tecnologie necessarie per produrlo.
Seguendo il metodo saremo sicuri di compiere ogni passo necessario, potremo trovare una risposta alle problematiche e alle necessità insite nel progetto, avremo una documentazione sistematica del processo creativo dall’inizio alla fine e nelle tempistiche previste.

Create a design project can be a fascinating challenge. The aesthetics, creativity and innovation must meet the needs of product functionality, characteristics of the materials and technologies needed to produce it.
Following the method we will be sure to take all steps necessary, we can find an answer to the problems and the needs inherent in the project, we will have a systematic documentation of the creative process from start to finish progressing on schedule.
"Abduction" the graduate collection by Felicity Bradshaw 

Anche se non esiste una metodologia precisa, definitiva, valida per tutti in qualunque circostanza, essa sarà comunque necessaria sia per la realizzazione di un singolo abito sia, a maggior ragione, per progettare un’intera collezione di abbigliamento.

Although there isn't a precise methodology, definitive, valid for everyone in all circumstances, it will still be necessary for the realization of a single dress both, even more so, to design a whole collection of clothing.

Fashion sketches from the collection "Wounds" by Elisa Gibaldi (the author)

Il metodo provvede a razionalizzare e finalizzare la creazione tenendo conto dei vari valori in campo: concettuale, estetico, funzionale, economico e di comunicazione. Potrà poi essere personalizzato nella modalità di esecuzione in base all’esperienza diretta dello stilista e alle esigenze espresse dal marchio e della filiera produttiva.

The method provides to streamline and finalize the creation taking into account the different values on the field: conceptual, aesthetic, functional, economic and of communication. It can then be customized in the implementing mode according to the direct experience of the designer and the needs expressed by the brand and the production chain.

Esso permette di raggiungere l’obiettivo (la collezione, una sfilata, una nuova campagna pubblicitaria…) senza sprechi, in modo semplificato, nei limiti delle proprie possibilità, con il minimo sforzo e il massimo risultato, fornendo un supporto adeguato al designer in caso di problematiche progettuali o produttive.

It allows to achieve the goal (the collection, a fashion show, a new advertising campaign ...) without waste, in a simplified way, within the limits of own possibilities, with minimum effort and maximum results, providing adequate support to the designer in case of design or production problems.

"V2.22 the graduate collection by Rory Longdon

Vi lascio con un’altra citazione tratta da Munari:

“Non esiste un metodo preciso, uguale per tutti i progettisti, ma una struttura progettuale a base logica alla quale aggiungere tutti quei valori soggettivi che necessitano per giungere a un buon prodotto nel quale siano state considerate tutte le componenti allo stesso livello: quella materica, tecnologica, economica, funzionale, estetica” (Bruno Munari – “Design Method” – Domus n° 693, 1988)

I leave you with another quote from Munari:


"There is not a precise method, equal for all the designers, but a basic logic design structure to which to add all those subjective values that need to arrive at a good product in which all the components have been considered at the same level: the material, technological, economic, functional and aesthetic "(Bruno Munari -" Design Method "- Domus n ° 693, 1988)


 YOU MAY ALSO LIKE: 


5 REASONS TO MAKE A MOOD BOARD


HOW TO MAKE A MOOD BOARD


Nessun commento:

Posta un commento