lunedì 4 aprile 2016

NEXT TALENTS: 10 inspirative trend themes from young graduate collections (PART 3)




La primavera è arrivata da qualche giorno, le giornate si allungano, l'aria è più mite, si preannuncia l'arrivo del colore nelle nostre vite e negli abiti che andremo ad indossare. C'è voglia di movimento, di vita dinamica e vissuta alla grande!

Spring has arrived a few days ago, the days get longer, the air is milder, it foretells the arrival of color in our lives and the clothes that we will wear. There is a desire of movement, of life dynamic and lived at the great!

(WITH ENGLISH VERSION)



Come già visto nei precedenti post (trovate il link in fondo alla pagina), i giovani talenti appena diplomati nelle più importanti Scuole di Moda di tutto il mondo, hanno realizzato le loro avanguardistiche collezioni sia seguendo il loro libero spirito creativo, sia gettando un occhio alle tendenze preannunciate dalle fiere di settore e dalle trend agencies.

As already seen in previous posts (see link at bottom of page), just graduated young talents in the worldwide most important Fashion Schools, realized their avant-garde collections both following their free creative spirit, both throwing an eye to the trends announced by the trade shows and the trend agencies.

Come vogliono vestirci dunque questi giovani e talentuosi designers? In quale modo interpretano queste tendenze?
Ecco altri due temi ispirativi ...

How they want to dresstherefore these young and talented designers? How they interpret these trends?
Here are two other inspirational topics ...

 5) 


Proporzioni distorte, esagerate. Enfasi alle spalle che scendono e si allargano, alle maniche che si allungano oltre misura. Si va oltre l'oversize, per circondare il corpo con abbondanza di tessuto degna dei migliori boom economici d'altri tempi, ma non con lo stesso spirito. 

Proportions distorted, exaggerated. Emphasis shoulders that descend and widen, the sleeves that extend beyond measure. It go over the oversize, to surround the body with plenty of fabric worthy of the best economic boom of the past, but not with the same spirit.


Diplomata allo IED di RomaTarinii Martinsen, deforma le strutture classiche del design maschile nella sua collezione intitolata "Theatre of Masculinity", poichè la teatralità delle forme è in primo piano, seguita da una certa timidezza d'immagine. L'uomo di Tarinii non è ancora pienamente virile, ma nasconde nell'oversize di abiti che camuffano il corpo, il tentativo del divenire adulto, riconoscibile in una maschera di streetwear contemporaneo che assume tutte le forme del rituale di passaggio.

Graduated from the IED of RomeTarinii Martinsen, deforms the classical structures of the male design in its collection entitled "Theatre of Masculinity", as the theatricality of shapes is in the foreground, followed by a certain image shyness. The Tarinii man is not yet fully virile, but hides in oversize clothes that disguise the body, the attempt of becoming an adult, in a recognizable contemporary streetwear mask that takes on all forms of rite of passage.



Dalla London College of Fashion, una collaborazione tra giovani diplomati crea una collezione poetica nelle sue maxi dimensioni. Per i gioielli enormi e anamorfici Suangshuang Wang, per i cappelli sperimentali Jordan Byron Britton sugli abiti disegnati da Dan He. Un lavoro complessivo che riflette una grande armonia di intenti e di gusto estetico. Dan He in particolare ha esplorato il concetto di spazio e forma in termini di negativo e positivo, attraverso volumi enfatizzati al massimo ripresi dalla moda degli anni '50, e trasparenze che donano una incredibile leggerezza alle forme.  

From the London College of Fashion, a collaboration between young graduates creates a poetic collection in its maxi dimensions. For huge and anamorphic jewelry Suangshuang Wang, for experimental hats Jordan Byron Britton on clothes designed by Dan He. A total work that reflects a harmony of purpose and aesthetic taste. Dan He especially explored the concept of space and form in terms of positive and negative, through volumes emphasized at maximum taken from the fashion of the '50s, and transparencies which give an incredible lightness to the shapes.




Mushroom Song, stilista cinese diplomata anche lei al London College of Fashion, tornata subito in Cina lancia il suo marchio WMWM presentando la sua collezione alla Shanghai Fashion Week in cui sovverte i canoni del Minimalismo rendendolo Maxi: lunghe le maniche, ampie le pieghe, gigantesche le tasche, oversize le camicie, in un perenne gioco tra androginia e femminilità mascherata.

Mushroom Song, Chinese fashion designer she also graduated from the London College of Fashion, immediately returned to China launches her brand WMWM presenting her collection at the Shanghai Fashion Week, in which subverts the canons of Minimalism making Maxi: the longer sleeves, wide folds, gigantic pockets, oversized shirts, in a perpetual game between androgyny and femininity masked.



 6) 



Mens sana in corpore sano! Lo sport diventa ancora una volta, come insegnava John Galliano, una base ricca per rinnovare gli elementi estetici dei capi più casual. Ogni dettaglio viene visto sotto una lente d'ingrandimento e l'abbigliamento tecnico esce dagli spogliatoi per entrare nel guardaroba avanguardistico di tutti noi.

Mens sana in corpore sano! Sport becomes once again, as taught by John Galliano, a rich basis for renewing the aesthetic elements of the more casual garments. Every detail is seen under a magnifying glass and technical clothing comes out from the locker room to get in the vanguard wardrobe for all of us.


Colletti e polo, fasce per capelli e scarpe da ginnastica, stampe che ricordano la rete divisoria. Il tennis come fonte di ispirazione per le creazioni urbane modernissime della collezione "Original R.I.P. Off" di Sanna Vogel, della Beckmans di Stoccolma

Collars and polo shirts, hair bands and sneakers, prints reminiscent of the dividing net. The tennis as a source of inspiration for the modern urban creations of the collection "Original R.I.P. Off" by Sanna Vogel, of the Beckmans in Stockholm





Ripararsi dagli attacchi del nemico sportivo, alternando protezioni in neoprene al più classico gessato maschile, come accessori il solito armamentario di caschetti e imbottiture rivisitati in chiave marshmellows con colori pastello. Questo il leitmotiv della collezione del duo Bruno Nicotera e Gennaro Autiero dello Ied di Roma

Sheltering from the sports enemy attacks, alternating protections of neoprene to the more classic masculine pinstripe, as accessories the usual paraphernalia of head guards and padding revisited in marshmellows key with pastel colors. This is the leitmotif of the collection of the duo Bruno Nicotera and Gennaro Autiero from IED Rome



 YOU MAY ALSO LIKE: 

NEXT TALENTS: 10 inspirative trend themes from young graduate collections (PART 2)



NEXT TALENTS: 10 inspirative trend themes from young graduate collections (PART 1)



Nessun commento:

Posta un commento